Matteo Lausetti

Back

Nato a Savona nel 1969 ha vissuto a Bolzano i suoi primi anni. Dopo la maturità scientifica conseguita a Milano, ha frequentato l’Istituto Europeo di Design (IED) a Milano, ha lavorato come illustratore naturalistico e come editorialista per le riviste “BW – Rivista Italiana di Birdwatching” e “Quaderni di Birdwatching”, ha portato avanti negli anni la sua preparazione artistica seguendo la sua passione per la pittura e la scultura, sono così nati i suoi quadri, le sculture, i gioielli. Dopo aver vissuto molti anni a Gessate (MI), dove è spesso presente, oggi vive e lavora nella Maremma Toscana.
E’ socio della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente (Permanente Milano), ha partecipato alla Biennale di Firenze 2009 e a molte altre mostre personali e collettive in Italia a Milano, Roma, Firenze, Ferrara e all’estero in particolare a Londra, Berlino e Stoccarda. Vincitore di diversi premi della critica in concorsi nazionali e internazionali. Le sue opere sono presenti in importanti pubblicazioni d’arte. La sua attività espositiva è intensa come pure la sua presenza in collezioni pubbliche e private italiane e straniere e in musei.

He was born in Savona in 1969, he spent his first years in Bolzano. He attended high school in Milan where he achieved his degree in scientific studies, afterwards he attended a graphic design academy in Milan: "Istituto Europeo di Design (IED)". He worked as nature illustrator and columnist for the Italian magazines “BW – Rivista Italiana di Bird watching” and “Quaderni di Bird watching”. He perfected during the years his artistic knowledge and skills following his passion for painting, sculpture and jewelry. Today he creates his works in his studio in the ancient village of Manciano in Maremma Toscana on the shores of Tuscany.
And 'member of the Society for Fine Arts and Permanent Exhibition (Permanent Milan), participated in the Florence Biennale 2009 and in many solo and group exhibitions in Italy in Milan, Rome, Florence and abroad, notably in London , Berlin and Stuttgart. Winner of several critics' awards in national an international competitions is present in major art publications.. To show his work is intense as well as its presence in public and private collection both Italian and foreign

Esperienze

Back

2013

Back

Italia – Milano - mostra collettiva in occasione del bicentenario della nascita del grande musicista Giuseppe Verdi presso Galleria d'Arte Moderna "Laboexpo" via Foro Buonaparte 60- dal 05settembre 2013 al 08 settembre 2013.

Italia – Milano – Ruotando – Giro in giro nell'arte contemporanea – Garage Milano . via Maiocchi 7 - dal 18 maggio 2013 al 26 maggio 2013

Italia- Palermo – Opera in permanenza alla Biblioteca Francescana di Palermo

2012

Back

Italia – Roccella Ionica RC –I colori dal mondo – rassegna internazionale d'arte contemporanea presso ex convento dei minimi - 22 Settembre – 3 ottobre 2012

Svizzera – San Bernardino (GR) – "MOSAICO" 10 artisti per i 10 anni di spazio 28 – 29 luglio – 20 agosto 2012

Italia – Napoli – "Concorso internazionale di arte contemporanea in occasione dell'America's cup 2012 – 13

2011

Back

Italia -Milano – Galleria Scoglio di Quarto – Auguri Italia – 150 anni di unità – arte contemporanea – collettiva

Italia -Milano – Galleria Scoglio di Quarto – Auguri Italia – 150 anni di unità – arte contemporanea – collettiva

Italia - Milano - Arte per Ambiente Concorso nazionale - Invitato fuori concorso Mostre a Cassina de’Pecchi (MI), Comazzo (LO), Gorgonzola (MI)

Italia - Cremona - Personale presso Project Room Galleria Dellearti Dal 19 maggio a 2 settembre - A cura di Fondazione Dominato Leonense – Cremona e Galleria Scoglio di Quarto Milano

Italia - Messina – Museo del Fango –presente in permanenza con la sua opera a Museo del Fango di Messina

Germania -Stoccarda - Partecipazione a “Mobility-Show” and the International Art-Fair 2011 in Stuttgart Sindelfingen Mostra speciale ed installazione spaziale Creatività crea Mobilità

Germania - Stoccarda - 10° Premio d’Arte Internazionale SYRLIN 2011 A cura di Syrlin-Kunstverein e.v. international

2010

Back

Inghilterra - Londra - Collettiva presso The Brik Lane Gallery 13 - 26 luglio 196 Brik Lane - London - t. +44(0) 207 729 9721

Italia - Milano partecipa a "Viaggio nella parola di Alda Merini" Presso Auditorium di Milano Fondazione Cariplo e Biblioteca Sormani di Milano

Italia - Tavola Rotonda Arte Contemporanea seconda edizione Sala Facchinetti- Società Umanitaria – via S. Barnaba 48 – Milano Italia

Italia - Savona - Albissola Marina partecipa a Tavola Rotonda Arte Contemporanea seconda edizione. Museo Civico d’Arte Contemporanea – Via dell’Oratorio

Germania –Stoccarda -Personale “Ausblike” presso le sale espositive del Comune di Stoccarda

Germania –Stoccarda - Selezionato fra i finalisti della nona edizione Concorso Internazionale SYRLIN-Kunstverein Con presenza a Arte Fiera di Stoccarda-Sindelfingen
Mostra nella “Galleria in Zentrum” sede della Corte di Stoccarda 10.02 – 12.03
Mostra presso le sale espositive del Comune di Stoccarda

2009

Back

Firenze - Biennale Internazionale dell’arte contemporanea Florencebiennale 2009 – Firenze – Fortezza da Basso - dicembre 2009

Milano - Terzo Salone Internazionale Gioiello d’Arte Cassano d’Adda (MI) 2009

Piacenza - Mostra personale presso galleria La Spadarina Piacenza 24 ottobre – 8 novembre 2009

Roma - Mostra personale presso galleria 105ART – Roma 11 – 20 settembre 2009

Taormina - Partecipa a Prima Biennale di Taormina - agosto 2009

Londra -Partecipa a “A better World” presso Gallerie Infantellina Contemporary dal 18 luglio al 10 settembre 2009

Vincitore premio della critica al Concorso Nazionale “LA SPADARINA 2009” “Un segno nel tempo” Piacenza -23 maggio- 07 giugno 2009
Vincitore premio della critica alla terza edizione del premio internazionale d’arte “PERLA DELL’ADRIATICO” Grottammare (AP) con esposizione nelle sale museo MIC del KURSAAL 09-23 maggio 2009

Pubblicazioni

Back

Citato in "La via Italiana all'informale" ed Giorgio Mondadori a cura di Virgilio Patarini anno 2013

Pagina dedicata nel Catalogo Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea città di Firenze settima edizione

Pagina dedicata in “Grandi Maestri” edizione 2009 edito da: Centro Diffusione Arte – Palermo

Menzione su rivista di informazione artistica e culturale “BOE” . novembre-dicembre 2009

Pagina dedicata in Catalogo mostra “A Better World” – Infantellina Contemporary – Berlino

Pagina dedicata in Catalogo Terzo Salone Internazionale Gioiello d’Arte Cassano d’Adda (MI)

Sandro Serradifalco

Back

Contestualmente ad una dialettica informale Matteo Lausetti sviluppa un'imbastitura cromatica decisa e tecnicamente avvincente. Tematiche evangeliche si concretizzano in richiami materici che tendendo inizialmente alla de contestualizzazione si materializzano in un elevatissimo e sofisticatissimo linguaggio espressivo. L'arte di Matteo Lausetti trova giusta collocazione in dimensioni percettive che pongono l'elaborato pittorico come fulcro dello sviluppo ideologico e non come semplice rappresentazione dell'ipotetica e sempre più illusoria realtà circostante.
Sandro Serradifalco Ed. Centro Diffusione Arte Palermo

Fabio Bianchi

Back

Lausetti dimostra come l'espressionismo astratto americano sia ancora percorribile, come sia non una tecnica ma una realtà interiore più o meno sofferta . Nelle tecniche miste esposte colpiscono ricerca e capacità introspettiva, soprattutto la capacità di allontanarsi dagli illustri esempi americani.
Fabio Bianchi – critico d’arte

Vanna Mazzei

Back

Lausetti è un artista che si esprime con vari mezzi; nella pittura, dall'acquarello all'olio alle tecniche miste con uso dei materiali più diversi; nella scultura con legni e metalli, nei gioielli con oro, argento, rame, ottone. In tutte le sue opere c'è la ricerca sofferta, anzi quasi l'urgenza, di sondare percorsi espressivi personali e intensi che parlano di quella parte di noi più intima e nascosta dove tutto diventa eccessivo, scomposto, frammentato, contrastato e contradditorio. Smaschera di noi la parte estrema e mai pacificata, l'inquietudine che ci portiamo dentro negli ancestrali ricordi reconditi della mente e del cuore alla ricerca di un senso che non è possibile trovare, di uno scopo che sarebbe follia, oltre che colpevole presunzione, ricercare. Sono opere da tastare, da sentire con tutti i sensi per perdersi nei rilievi e nelle asperità delle tele alla ricerca del fragile ed effimero equilibrio che la vita ci permette nella speranza di una risposta all'eterna domanda mai chiaramente espressa. "Quale serenità è possibile per noi?" E la risposta è: nero, nero, nero e graffi e squarci di colori e forme aliene, smozzicate, quasi calce viva; anfratti e porte mai aperte su luoghi di pace e nostalgie di un mondo lontano mai conosciuto poiché illusorio ed inesistente. In questo incerto viaggio della vita portiamo i nostri bagagli: esperienze lontane e collettive, conoscenze archetipiche, miti oscuri e incertezze scientifiche così vediamo nei suoi quadri una rassegnata e sconcertata Maria che piega le spalle sotto il peso della rapina dell'angelo dell'annunciazione; così vediamo graffiate sulla tela le parole inquietanti dal "Paradiso Perduto" di Milton e Parsifal alla ricerca del santo Graal che si alza su un'umanità sconvolta e stracciona e i "Sudari" dove tutto si mescola e si rincorre e si stratifica nell' unica risposta possibile: "Nero, nero, nero e graffi e squarci……".
Dott.ssa Vanna Mazzei – scrittrice –curatrice d’arte

Maria Cristina Rossi

Back

Matteo Lausetti è artista che esplora ed elabora con maestria un codice linguistico ricco ed articolato. Egli fa dialogare il registro figurativo con quello che tende all'informale, come nella tela Fumo di Londra, con quello quasi apertamente concettuale, in una dialettica con il gusto del contrasto, del racconto e della pittura, una pittura che alterna al forte impatto del colore un lavoro tra pittura e scrittura giocato su fondi scuri, tonali, sui bruni, sui rossi, che deforma i suoi soggetti in funzione drammatica o ironica. Fedele alla figurazione tutta giocata su toni vivaci e acidi, sulle sue tele si leggono immagini che accompagnano il pensiero fuori da un tracciato comune. Per la sofisticata varietà delle sue tematiche il lavoro artistico di Matteo Lausetti, da quelli che possiamo definire paesaggi (come nel caso del dipinto Inaspettate conseguenze) alle nature morte, alle tele più marcatamente surreali e provocatorie, ci testimonia come, nel variare della sua poetica, permanga costantemente il senso profondo della ricerca.
Maria Cristina Rossi – giornalista